Crop It
contacts
Indirizzo:
Via Panaria Ovest - Modena
Phone:
338 4881627 - Mobile Ufficio
Restiamo in Contatto
Copyright © 2016 Giuseppe Menozzi. All Rights Reserved.

Giuseppe Menozzi

Biografia

Giuseppe Menozzi nasce il 14 ottobre 1956 a Mirandola in provincia di Modena. Ma ha sempre vissuto con la famiglia a Camposanto nella casa dove vive e lavora con la sorella Anna. Sin da ragazzo, quando frequentava ancora le scuole elementari, iniziò a manifestare una capacità espressiva, tramite il disegno, particolarmente accentuata riuscendo a riprodurre specialmente la vita contadina che viveva tutti i giorni. Col passare del tempo, continuando a coltivare questa passione per il disegno e la pittura, la sorella maggiore Anna capì che questa sua dote era una disciplina che andava incoraggiata e lo spronò a continuare. Proseguendo negli studi non lasciò che questa sua capacità venisse trascurata ma, anzi, continuò ed i progressi iniziarono a vedersi tanto che nel 1976 tenne la sua prima personale presso la Biblioteca Comunale di Camposanto dimostrando di possedere una maestria che lo avrebbe fatto distinguere come pittore quale e'.

Nel 1980 si propose sempre a Camposanto in una seconda personale dove colse rinnovati apprezzamenti; conobbe il critico d’arte Guido Franchetti che lo incoraggiò insieme a Michele Pavel (nipote della zarina di Russia) che ne divenne amico. Nel 1982 la mostra che tenne presso la Sala Medicea di S. Maria degli Angeli ad Assisi gli causò una evoluzione interiore che lo portò ad avere una trasformazione nella sua espressione artistica dandogli la capacità di esprimere la sua carica spirituale tramite una pittura più incisiva e personale. Da allora inizia ad esporre più frequentemente ed in varie parti d’Italia. Le sue opere vengono apprezzate dai collezionisti che iniziano a cercarle per averle nelle loro raccolte. Nel 1989 espone un’antologica presso La Rocca Estense a S. Felice sul Panaro. L’anno seguente inizia il ciclo pittorico de i “Cavalieri dell’Apocalisse” che approfondirà per alcuni anni. Nel 1992 nuova antologica presso il Castello di Spezzano a Fiorano Modenese. Nello stesso anno è a Praga presso l’Auditorium. Quest’anno inizia il ciclo pittorico che verrà poi definito “Evento”. Nel 1995 antologica presso la sala del Paradisino di Modena. Quest’anno conosce Federico Zeri con cui rimarrà in contatto fino alla sua morte. Col passare del tempo continua ad esporre in varie gallerie e sedi istituzionali. Nel 2002 viene insignito del premio “Lizza d’oro Arte” presso il Castello ad Avenza di Carrara con presentazione di Giammarco Puntelli. In questo periodo ha già iniziato il “Ciclo e Luce” che approfondirà negli anni a venire. Nel 2009 viene insignito della medaglia d’oro al Premio Nazionale Culturale “Torre di Castruccio” durante la mostra al Premio Bancarella. Nel 2010 viene insignito del Premio “Foyer des Artistes (XXXVI Edizione) Aula Magna Università “La Sapienza” a Roma (Medaglia d’oro e diploma ). Nel2011 espone a: Palazzo Bastogi a Firenze; al Centro Studi Ludovico Antonio Muratori a Modena; al Museo Ugo Guidi a Forte dei Marmi. Nel 2012 espone all’ex Museo Civico di Spoleto. L’anno successivo è nuovamente ospitato nell’ambito di Spoleto International Art Fair presso il Battistero di Spoleto. Segue poi la mostra presso il Complesso Museale Bocca della Verità a Roma. Nel 2014 gli viene conferito il premio internazionale “Comunicare l’Europa” alla Camera dei Deputati. Espone poi con una personale presso il Parlamento Europeo e il Palazzo delle Regioni a Bruxelles. Mostra personale presso Palazzo Bernabei ad Assisi. Nel 2015 espone presso la Galleria Civica di Montichiari e a Villa Badoer nell’ambito della Biennale d’Arte Contemporanea in Veneto.

E’ presente alla rassegna “L’Arte e il tempo” presso il Palazzo dei Giureconsulti “Expo in Città” a Milano. Sempre nel 2015 gli viene dedicata la copertina n° 51 del Catalogo dell’Arte Moderna Mondadori per l’anno 2016. Personale “Giuseppe Menozzi - Emergenza nello Spirito” a cura di Giammarco Puntelli presso il Museo Lechi di Montichiari (Bs). Presente alla ras- segna “ Il labirinto dell’ipnotista” presso Palazzo Gallio a Gravedona e Uniti (Co) da un progetto d’arte di Giammarco Puntelli, come le sue opere erano presenti nel precedente evento “Imagine 2014” Mostra “La terra incontra il cielo” (Dialoghi silenti fra Sergio Scatizzi e Giuseppe Menozzi) a cura di Giammarco Puntelli presso la Torre delle Arti a Bellagio (Co). Per sonali di Giuseppe Menozzi e di Elvino Motti “ La musica nell’anima” a cura di Giammarco Puntelli presso il Conservatorio di Musica “L. Campiani” a Mantova. Milano Villa Clerici, rassegna a cura di Alberto Moioli organizzata dall’Enciclopedia d’Arte Italiana. Sempre nel 2016 antologica “Giuseppe Menozzi – Nel Segno del Sacro” a cura di Giammarco Puntelli presso il Convento Santa Maria delle Grazie Gravedona e Uniti (Co). Il 2016 continua con la mostra “La terra incontra il cielo” (Dialoghi silenti fra Sergio Scatizzi e Giuseppe Menozzi) a cura di Giammarco Puntelli presso Palazzo Ducale – Massa (MS). Il maestro viene invitato a Roma per una personale evento in un luogo esclusivo, “Giuseppe Menozzi – Ama Pacem, Ama Misericordiam” a cura di Giammarco Puntelli presso Palazzo Ferrajoli, P.zza Colonna - Roma. Il 2016 si conclude con una personale “Giuseppe Menozzi – Anima Mundi” a cura di Giammarco Puntelli presso il Palazzo Visconti – Brignano Gera d’Adda (Bg).

biography

Giuseppe Menozzi was born on the 14th October 1956 in Mirandola in Province of Modena, but he's always lived with his family in Camposanto in the house where he works and lives with the sister Anna. Since as a kid, when he still went to the elementary school, he started to manifest an expressive capacity through drawing. His capacity was particularly emphasised and he was able to reproduce the rural life that he lived every day. Over time he continued cultivating his passion for drawing and painting and his elder sister Anna understood that his talent was a discipline that had to be encouraged, so she pushed him to continue. Continuing his studies Giuseppe was confident about his talent and he keep going drawing while his progresses started to shown up, until finally, in the 1976, he hosted his personal premiere at the town library of Camposanto proving the mastery that would have identify him as the painter that he is. In the 1980 he proposed a second show in Camposanto where he received other appreciations, he met the art critic Guido Franchetti that encouraged him together with Michele Pavel (nephew to the tzarina of Russia) who became his friend. In 1982 he had a show in Assisi at the Sala Medicea of S. Maria degli Angeli that cause him an internal evolution which brought a transformation in his artistic expression, giving him the capacity to express his spirituality through a more incisive and personal painting.

Since then he began to exhibit more frequently in different locations of Italy. His works were appreciated by collectors that started to looking for them to have them in their collections. In 1989 he exhibit an anthological show at La Rocca Estense in S. Felice on the Panaro. The following year he started the pictorial series named "Cavalieri dell'Apocalisse" that he would have deepened for a few years. In the 1992 he exhibit a new anthological show at the Castello of Spezzano in Fiorano Modenese, and in the same year he was at the auditorium of Prague. This year he started the pictorial series that will be defined with the name "Eventi". In the 1995 he exhibit an anthological show at the sala del Paradisino of Modena, this year he met Federico Zeri with who he will be in touch until his death. Over time he kept exposing in many galleries and institutional headquarters. In 2002 he received the award "Lizza d'Oro Arte" at Castello in Avenza di Carrara from Giammarco Puntelli. In this period he had already started the series "ciclo della luce" that he will deepen in the years following. In 2009 he received the golden medal at the Cultural National Award "Torre di Castruccio" during the Bancarella Award. In 2010 he received the award "Foyer des Artistes" XXXVI edition in the auditorium at "La Sapienza" University of Roma (golden medal and a diploma). In 2011 he showed in: Palazzo Bastogi in Firenze, at the Centro Studi Ludovico Antonio Muratori in Modena, at the Museo Ugo Guidi in Forte dei Marmi. In 2012 he showed at the old Museo Civico of Spoleto. The year following he is again hosted under the "International Art Fair" at the Battistero of Spoleto. Then he had a show at the Complesso Museale Bocca della Verità in Roma. In 2014 he received the international award "Comunicare l'Europa" at the Chamber of Deputies. He had then a personal show at the European Parliament in the Building of Regions in Bruxelles.

Then another show in Palazzo Bernabei at Assisi. In 2015 he had a show at the Galleria Civica of Montichiari and at Villa Badoer under the Biennial of Contemporary Art in Veneto. He is present also at the exposition "L'Arte e il tempo" at the Palazzo dei Giureconsulti "Città Expo" in Milano. In the same year the cover n°51 of the Catalogo dell'Arte Moderna - Gli artisti italiani dal '900 ad oggi - Editoriale Giorgio Mondadori for the year 2016 (Modern Art Catalogue - Italian artists from '900 until today published by Mondadori) has been dedicated to him. Then he had the exposition "Il labirinto dell'Ipnotista" in Gravedona ed Uniti (Co)(G. Puntelli); the exposition "Enciclopedia dell'Arte Italiana" in Milano; the anthological show "Giuseppe Menozzi - Nel Segno del Sacro" by G. Puntelli at the Convento Santa Maria delle Grazie a Gravedona ed Uniti (Co); the show "La terra incontra il cielo - Dialoghi silenti fra Sergio Scatizzi e Giuseppe Menozzi" at the Palazzo Ducale of Massa (Carrara) by G. Puntelli. Then a personal show at the Palazzo Ferrajoli in Roma (G. Puntelli) and another named "Giuseppe Menozzi" at the Magazzini del Sale for the inauguration at the Sala delle Lupe in the Palazzo Pubblico of Piazza del Campo in Siena by Giammarco Puntelli.

QUOTAZIONI

Primo e Secondo ciclo (I Cavalieri dell’Apocalisse ed L’Evento)
lavori su tela e su tavola coef. 15 (esempio: 60 per 40 costo 15.000 euro),
stessi cicli lavori su carta coef. 7 (esempio: 60 per 40 costo 7.000 euro).

Terzo ciclo, ciclo de La Luce (Tau), lavori su tela e su tavola, fino al 50 per 50 coef. 6 (esempio: 50 per 50 costo 6.000),
oltre tali misure coef. 9 (esempio: 50 per 70 costo 10.800 euro),
opere su carta, stesso ciclo, coef. 4 (esempio: 50 per 70 costo 4.800 euro).

Alcune opere storiche e particolarmente significative del maestro, che fanno parte della sua personale collezione, potrebbero essere negoziate direttamente con il maestro Menozzi a partire da 50.000 euro.

incontri - curiosita' - luoghi

menozzi

Alessandro Canini - produttore A.Venditti

menozzi

Federico Moccia e Marco Puntelli

menozzi

Giorgio Forattini

menozzi

Roberto Giacobbo

menozzi

Alessandro Meluzzi e Roberto Gervaso

menozzi

Giammarco Puntelli e Vittorio Sgarbi

menozzi

Paolo Nespoli

menozzi

Bruno Beltrami

menozzi

Riccardo Canini - Regista

menozzi

Riccardo Canini-David di Donatello

menozzi

Anna Menozzi

menozzi

Licia Mazza - Cantante Professionista

menozzi

Emanuela Morozzi - Regista

menozzi

Carlo Macchiavello - Regista

menozzi

Pupi Avati

menozzi

Giammarco Puntelli - Bruxelles

menozzi

Parlamento Europeo - Bruxelles

menozzi

Palazzo delle Regioni - Bruxelles

menozzi

Viberti

menozzi

Franca Valeri

menozzi

Fabrizio del Noce

menozzi

Giovanni Faccenda

menozzi

Giuliano Gemma

menozzi

Giuseppe Benelli

menozzi

Mara Ferloni

menozzi

Alberto Diolaiuti e Carlo Motta

menozzi

Mons. Angelo Mottola

menozzi

maestro musicista detto Mariano